Escursioni con difficoltà medie (E - Escursionistico)

Sono escursioni con grado E (escursionistico) con camminate medie su sentieri, di norma visibili e ben marcati ma con la possibilità di qualche breve tratto più accentuato e difficile. Dislivelli medi e mai superiori ai 1000 m. Per maggioni informazioni guarda la pagina: INTERPRETARE LE DIFFICOLTA' ESCURSIONISTICHE

  • CORNI DI CANZO, LA FORESTA E I PANORAMI SUL LAGO

    Venerdì 8 Dicembre 2017

    CORNI DI CANZO, LA FORESTA E I PANORAMI SUL LAGO

    Una escursione ad anello con vista lago e Grigne

    12 08 CorniCanzo

    Escursione in Lombardia

    Così belli eppur così vicini! I Corni di Canzo li vediamo ogni volta che passiamo da Lecco per dirigerci verso le montagne Lombarde del Lecchese o della Valtellina, ci rapiscono spesso al ritorno con le loro inconfondibili sagome e si dice sempre "Che panorama che si gode da lassù!". Ecco è il momento di salire sopra quei cornini e ammirare il panorama.

    Sfruttiamo le prime giornate invernali che spesso ci regalano aria tersa e complice il poco fogliame in una delle più belle foreste lombarde ci godiamo le vedute sul Lago e gli splendidi alpeggi che troveremo lungo il percorso. Ma c'è di più! Saliremo in cima al Corno Orientale (il più facile dei tre), passeremo per un bel rifugetto e ritorneremo alle auto contenti e compiaciuti.

    L'escursione non presenta particolari difficoltà, occorre essere in buona salute, avere un pizzico di allenamento per superare il dislivello e lo sviluppo chilometrico.

  • LA VIA MEGALITICA E I MEGA PANORAMI SUL MARE

    Sabato 9 Dicembre 2017

    LA VIA MEGALITICA E I MEGA PANORAMI SUL MARE

    Un bel giro tra preistoria e vedute sul mare e sugli appennini liguri

    12 09 MegaliticoAlpicella small

    Escursione in Liguria

    Andiamo sulle alture del Parco del Beigua, siamo a metà strada tra la cima del Beigua e il mare, dove il clima più mite che sulle Alpi ci regala ancora sentieri di stampo "estivo", soprattutto nelle belle giornate.

    Percorriamo una strada antica, più antica di quanto puoi immaginare... direi preistorica, saliamo su ben due cime più un montagnozzo dove i panorami spaziano sul mare, gli appennini e se abbiamo aria tersa ci possiamo godere anche le vedute sulle Alpi Marittime.

    L'escursione si svolge su sentieri e pratoni con qualche tratto roccioso ma senza grosse difficoltà.

    Per parteciapare all'escursione occorre essere in buona salute e abituati a camminare in salita.

  • MONTE EBRO PANORAMI TRA ALPI E MARE

    Domenica 7 Gennaio 2018

    MONTE EBRO PANORAMI TRA ALPI E MARE

    Una bella escursione appenninica dove si vedono sia le Alpi che il mare!

    01 07 Ebro

    Ciaspolata in Appennino

    Saliamo su una delle cime più alte dell'Appenino alessandrino-pavese, siamo in Piemonte ma la Lombardia dista solo 3 chilometri!

    Se il meteo ce lo consente da questa cima potremo godere di vedute liguri con il mare in lontananza a fare da sfondo in un lato e la pianura con le alpi a fare da sfondo sull'altro.

    Ma non c'è solo la cima, c'è un bel bosco, ci sono i pendii appenninici che possono risultare divertenti con la neve e un bel percorso di crinale.

    L'escursione non è difficile ma occorre comunque un pochino di dimestichezza con le ciaspole e un po' di allenamento per superare il dislivello.

  • IL BELVEDERE SVIZZERO DELLA CAPANNA GORDA

    Domenica 14 Gennaio 2018

    IL BELVEDERE SVIZZERO DELLA CAPANNA GORDA

    Ciaspolata sulle nevi svizzere del Canton Ticino

    01 14 Gorda

    Ciaspolata in Svizzera

    La Capanna Gorda è un vero balcone sull'alto Ticino e sulla sua cima più alta l'Adula. Saliremo per una poderale dove la traccia è quasi sempre ben battuta che ci aiuterà nella nostra progressione, passando per un bel bosco prima e per più ampi spazi costellati da piccole baite. Raggiungeremo la Capanna Gorda da dove si gode un panorama invidiabile.

    L'escursione è su percorso facile e ben battuto, occorre solo un minimo di allenamento per superare il dislivello e la distanza di circa 12 Km.

    Escursione in Svizzera occorre avere il bollino autostradale (costo circa € 40,00) che vale per un anno, pari al costo autostradale della A4 e della A5 di una giornata! Chi ne fosse sprovvisto potrà farlo alla dogana e i costi del viaggio saranno ripartiti tra i partecipanti comprensivi del conducente che avrà diritto a trattenersi il bollino! A conti fatti molto più conveniente di qualsiasi autostrada italiana!

  • ALPE LENDINE INVERNALE, SILENZI E PANORAMI

    Sabato 20 Gennaio 2018

    ALPE LENDINE INVERNALE, SILENZI E PANORAMI

    Con le racchette da neve nel gioiellino della Valchiavenna

    01 20 Lendine

    Ciaspolata in Lombardia

    La Valle del Drogo è una piccola valletta laterale della Valchiavenna, un luogo rimasto fermo nel passato dove si trova un alpeggio pittoresco: Alpe Lendine. Qui le baite sono ordinate quasi ad abbracciare la valle con le loro costruzioni.

    Percorreremo un bellissimo e fitto bosco di larici, altissimi per poi entrare in una valle silenziosa e con un ultimo strappo raggiungere la panoramica conca dell'Alpe Lendine. Un luogo per chi ama i luoghi ameni e fotogenici!

    Escursione consigliata per l'ambiente e per gli amanti della fotografia, occorre solo un minimo di allenamento per superare il dislivello.

  • VAL MAIRA, CIASPOLE E LOCANDA

    Da Giovedì 1 a Domenica 4 Febbraio 2018

    VAL MAIRA, CIASPOLE E LOCANDA

    Quattro giorni nel profondo ovest piemontese in terra Occitana!

    Val Maira

    Ci sono valli che per scelta non hanno voluto impianti sciistici di nessun genere dando più spazio agli escursionisti e a un turismo più dolce, ci sono valli che hanno scelto di puntare sull'ospitalità, sulla genuinità, sulla semplicità e sul far conoscere le loro tradizioni. Una di queste è la Val Maira. In estate è un pullulare di alpeggi e borgate in inverno si trasforma in un paradiso per ciaspolatori, scialpinisti e amanti dell'escursionismo invernale.

    In questi quattro gustosi giorni pernotteremo in una deliziosa  struttura dove il pezzo forte sarà la cena. Ma non andiamo solo per la buona cucina occitana, ci sono le giornate di escursioni su sentieri innevati dove faremo il pieno di bellezza, neve, panorami e allegria scoprendo assieme un po' di natura e cultura locale.

    Le ciaspolate sono con dislivelli compresi tra i 400 e i 700 metri su percorsi medio-facili, occorre solo un po' di abitutine e allenamento a camminare con gli "zatteroni". Per avere un metro di misura spannometrico sull'impegno fisico considera che 500 m di dislivello con le ciaspole corrispondono a circa 700 m di dislivello fatti su un sentiero estivo. Nulla di difficile occorre solo avere un po' di forma fisica e non provenire da un perido di inattività.

     

  • SUL MONTE ZICCHER VIGEZZINO!

    Sabato 10 Febbraio 2018

    SUL MONTE ZICCHER VIGEZZINO!

    Una classica invernale della Val Vigezzo.

    02 10 Ziccher

    Ciaspolata in Piemonte

    La Val Vigezzo a causa della sua acclività non offre molte cime ciaspolabili in inverno, ma lo Ziccher si fa addomestivare bene e racchiude una vastità di panorami e ambienti molto interessanti e belli.

    Si parte da una località con un nome poliziesco per entrare in un bel bosco, poi passiamo per ampie radure costellate di piccole baite ben ristrutturate e qui direi che il nome valle dei pittori ci sta a pennello ed in ultimo con uno strappo deciso si arriva alla lunga e panoramica dorsale dove con un ulteriore strappetto poco più ripido si tocca la vetta.

    Escursione di soddisfazione, dove occorre un pizzico di allenamento per il dislivello ma dove il divertimento è assicurato, soprattutto per le discese.

    Per partecipare all'escursione occorre essere in buona salute e forma fisica e con un pizzico di allenamento.

  • DA MONEGLIA A SESTRI IN TRAVERSATA

    Domenica 11 Febbraio 2018

    DA MONEGLIA A SESTRI IN TRAVERSATA

    Una lunga escursione passando da Punta Baffe e Punta Manara

    02 11 SestriMoneglia

    Escursione in Liguria

    Splendida escursione costantemente vista mare con vedute verso le cinque terre e con arrivo alla stupenda Baia dei Silenzi a Sestri Levante.

    Partiremo da Moneglia e costeggiando il lungo e articolato fianco dell'omonimo monte raggiungeremo prima una bella foresta di pino marittimo e vegetazione mediterranea tipica con le primissime fioriture, poi toccheremo Punta Baffe da dove si gode un ottimo panorama per poi scendere a Riva Trigoso con i suoi forti contrasti antropici. Da qui risaliremo a Punta Manara dove ci gusteremo un secondo panorama superbo e poi giù a Sestri Levante dove ci gusteremo la focaccia a fine escursione.

    Escursione per gente non proprio a digiuno con l'attività fisica, anche se il dislivello non è molto si cammina per circa 15 km quindi serve un buon passo.

  • LA PUNTA DELLA CIALMA

    Domenica 18 Febbraio 2018

    LA PUNTA DELLA CIALMA

    Una cima classica dai grandi panorami sul Gran Paradiso.

    01 28 Cialma

    Ciaspolata in Piemonte

    Ti piacciono le cime? se la tua risposta è sì, e non ne avevo dubbi, allora questa escursione fa per te.

    Partiremo da un piccolo impianto sciistico dove, una volta lasciati gli sciatori alle loro curve e code ai tornelli, saliremo per una ampia dorsale con la nostra cima già in bella vista. Con un ultimo strappo più ripido raggiungeremo la piccola e panoramica cima da dove potremo ammirare il versante sud del Gran Paradiso e molte cime del suo storico parco nazionale.

    Escursione di soddisfazione, dove occorre un pizzico di allenamento per il dislivello ma dal percorso semplice e privo di difficoltà

    Per partecipare all'escursione occorre essere in buona salute e forma fisica.

  • SULLA CIMA DEL MONTE ROSA... DI RAPALLO

    Domenica 25 Febbraio 2018

    SULLA CIMA DEL MONTE ROSA... DI RAPALLO

    Panorami sul mare, religiosità e un bel giro ad anello

    02 25 RapalloMontallegro

    Escursione in Liguria

    Il titolo e la foto non sono ingannevoli, raggiungeremo la cima del Monte Rosa! ma guarda che non esiste solo il 4000, ci sono cime minori con lo stesso nome da dove potremo godere di ottime vedute sul mare e sugli appennini.

    Partiremo da Rapallo e percorrendo piccole creuze metteremo piede sul crinale del Monte Rosa, passeremo una bella cimetta con i resti di un antico castello ed infine raggiungeremo l'ambita cima e il maestoso Santuario di Montallegro.

    Per la discesa invece percorreremo una bella e comoda mulattiera che ci riporterà a Rapallo dove andremo a caccia dell'immancabile focaccia.

    Escursione adatta anche ai principianti purchè non provengano da lunghi periodi di inattività. Per partecipare all'escursione occorre essere in buona salute e abituati a camminare in salita.

Associato a:

 

GeaVcoLogo 80