fbpx

WhatsApp

WhatsApp

WhatsApp

Header2022 1263WEBP

VIRUS COVID-19 E LE GITE DI NORTHWESTREKKING IN MONTAGNA - Agg. 13 Maggio 2020

VIRUS COVID-19 E LE GITE DI NORTHWESTREKKING IN MONTAGNA - Agg. 18 Maggio 2020

Come limitare riducendo al minimo il rischio di contagio.

A seguito della diffusione del Coronavirus COVID-19, le gite in montagna possono essere svolte a patto che non siano gite di grandi gruppi e in luoghi affollati.

Dovremo però prendere qualche provvedimento sulla logistica dei ritrovi e sui rapporti tra le persone del gruppo durante la gita.

Eccoti le semplici regole che verranno applicate nelle prossime uscite e per le quali richiedo il massimo rispetto, onestà dei fatti e di comportamento, sia per voi ma anche per chi vi sta intorno, sia che ci sia gente esageratamente preoccupata e sia per chi non si preoccupa affatto!

QUESTE REGOLE COMPORTAMENTALI POTRANNO SUBIRE VARIAZIONI SULLA BASE DI DECRETI O DI ULTERIORI MODIFICHE DETTATE DALL'EMERGENZA.

PER LA PARTECIPAZIONE ALLE GITE SI E' CALDAMENTE INVITATI A CERCARE IL PIU' POSSIBILE DI FARSI TROVARE ALLA PARTENZA DELL'ITINERARIO.

Ecco le regole di carattere generale:

  • Gruppi per ora limitati ad un massimo di 4 persone, guida esclusa! Questo numerò potrà variare a seconda delle disposizioni regionali che possono variare anche da un giorno con l'altro e senza preavviso!
  • Iscriviti soltanto se non presenti sintomi influenzali.
  • Iscriviti soltanto se nelle ultime due settimane non hai avuto contatti con persone influenzate.
  • Se nei giorni antecedenti alla gita presenti o hai avuto sintomi influenzali (tosse secca, mal di gola, febbre, dolori articolari, difficoltà a respirare), ti prego di comunicarmelo tempestivamente.
  • Le iscrizioni vanno fatte preferibilmente entro due giorni antecedenti alla data della gita, succesivamente è possibile iscriversi ma si dovrà valutare l'eventuale posto in auto nel caso non si è automuniti. Questo mi servirà per poter organizzare gli equipaggi e i ritrovi. In questo caso ti chiedo comprensione e buon senso.
  • Occorre che mi confermi di non aver avuto sintomi influenzali nelle ultime due settimane quali: febbre, tosse, nausea, difficoltà a respirare, brividi, dolori articolari. Per questo il giorno prima della gita vi chiederò di confermarmelo via mail o messaggio.
  • Per quanto io non sia un medico, cercherò nei miei limiti e mezzi di indagare sullo stato di salute di ognuno. E' triste, per alcuni potrà sembrare un invasione della vita privata, ma in questo momento devo farlo.
  • Il viaggio in auto sarà con massimo 3 persone per ciascuna vettura conducente incluso, ma si tenderà a fare macchine da 2 persone per essere più tranquilli. Se siete conviventi o si appartiene allo stesso nucleo di famiglia è possibile superare questi limiti.
  • Sulle auto non deve essere attivo il ricircolo dell'aria, anche in galleria, e compatibilmente con il clima si terranno leggermente aperti i finestrini per consentire il massimo ricambio di aria possibile.
  • In auto si indossano mascherine e guanti e per quanto possibile evitare di toccarsi le vie respiratorie, per rispetto di chi è in macchina con noi.
  • Se ti scappa qualche colpo di tosse o starnuto copriti la bocca e il naso usando il gomito o meglio con un fazzoletto e poi gettalo subito in un sacchetto chiudibile ermeticamente (quelli ikea per gli alimenti sono ottimi). Lo getterai successivamente a casa o nel primo cestino.
  • Per questa fase chiedo che anche i guidatori paghino una piccola parte delle spese nella misura del 50% della quota ripartita per ciascun occupante auto. Esempio siamo in 3 in una auto guidatore compreso, la spesa è di € 30,00 in questo caso il guidatore pagherà € 5,00 mentre i due occupanti € 12,5. In pratica il guidatore riceverà un rimborso pari a € 25,00 anzichè € 30,00. Non è molto ma credo sia un modo equo e solidale!
  • Durante la gita evitiamo il contatto, rinunceremo per un po’ alle strette di mano e ai baci e abbracci arrivati in cima.
  • Si cammina a distanza di minimo 3 metri l'uno dall'altro
  • Si cammina senza mascherina (indossare la mascherina durante l'attività motoria può essere dannoso). Mascherina e guanti rimangono comunque a portata di mano in una tasca o al più nello zaino perchè possono tornare utili quando siamo in pausa o se ci sono altre persone nelle immediate vicinanze.
  • La mascherina va tenuta dentro un sacchetto di plastica che avremo cura di chiudere bene.
  • Usa il gel disinfettante per le mani ogni qualvolta hai necessità di toccarti le vie respiratorie anche quando indossi la mascherina. Questo fallo per te e anche per gli altri.
  • Lungo il sentiero se incrociamo delle persone occorre fermarsi e lasciare passare cercando di restare distanti, nel caso non si faccia in tempo a indossare la mascherina occorre girarsi dalla parte opposta per evitare di respirare vicino alle persone che passano.
  • Se hai un Buff, il famoso foulard elasticizzato a tubo, portalo, viene utile come "mascherina" di emergenza quando incrociamo altre persone.
  • Se nei giorni successivi alla gita presenti sintomi influenzali di un certo rilievo o peggio ti viene diagnosticato il virus ti prego di comunicarmelo tempestivamente, nel rispetto della tua privacy e senza comunicare dati, informerò i partecipanti alla gita di quel giorno. E’ importante!

Mi affido al buon senso di ognuno e ritengo che se tutti badiamo a queste semplici regole “igieniche” di comportamento teniamo lontano il rischio. Va da sé che in una situazione come quella attuale è impossibile azzerare il rischio come in gita anche in qualsiasi azione quotidiana di vita. Quindi anche con questa premessa ti dico, stiamo tutti tranquilli e viviamo!

Questa pagina verrà aggiornata in caso di cambiamenti sulla diffusione del virus e su eventuali altre ordinanze. Per maggiori informazioni visitate il sito del Ministero della Salute e controllate le Ordinanze del Governo Italiano.

Davide Adamo - Guida Escursionistica Ambientale

IL CANE IN MONTAGNA CON NORTHWESTREKKING

IL CANE IN MONTAGNA CON NORTHWESTREKKING

Precauzioni, rischi nell'escursionismo con i nostri amici quadrupedi!

Cane sentiero montagnaFare escursionismo con il proprio amico a quattro zampe è possibile, lungo i sentieri ogni tanto incontriamo qualche escursionista in compagnia del suo fido amico.

Con il cane in genere non ci sono problemi se si va in giro per sentieri in autonomia ma quando si pratica escursionismo in gruppo invece si possono presentare una serie di problematiche che devono essere affrontate con la giusta dose di educazione e rispetto verso gli altri e verso anche i nostri amici a quattro zampe.


Prima di parlare di escursioni di gruppo, partiamo da alcune considerazioni che sono valide sia se siamo da soli con il nostro fido amico e sia se siamo in gruppo. Gli animali domestici non hanno lo stesso imprinting di un animale selvatico e non sono pienamente consapevoli dei possibili rischi del mondo naturale che li circonda perché sono nati e cresciuti con gli umani. Il cane si sa mette il muso ovunque e i rischi più grossi per l’animale domestico sono per esempio i morsi di vipera o altri rettili che possono essere per loro letali. Un altro rischio al quale si può incorrere è quello dell’incontro con altri animali selvatici che può comportare un problema sia per l’animale e sia per chi sta nei suoi dintorni: l’incontro per esempio con un cinghiale potrebbe agitare sia il nostro cane e sia il cinghiale che sentendosi minacciato può attaccare.

Questi sono per esempio validi motivi per i quali è consigliato tenere i cani al guinzaglio ed essere preparati a gestire l’animale in piena autonomia. Quest’ultimo fattore non è da sottovalutare perché se non riusciamo a governare il nostro cane al guinzaglio potremmo finire a terra trascinati da un suo scatto e farci del male.

Quando invece siamo in gruppo sussistono oltre alle problematiche accennate sopra anche situazioni di convivenza tra le persone e l’animale. Un classico è il cane che, se lasciato libero, continua a camminare avanti e indietro durante la marcia e spesso si interpone tra le gambe delle persone. Può capitare, ed è capitato, che a causa di questo una persona inciampi cadendo a terra. Altri motivi sono dettati da paure o fobie oppure possono esserci persone che soffrono di allergie al pelo degli animali e anche questo è una problematica da non sottovalutare.
Anche il carattere del cane può essere un problema di convivenza. Un animale troppo agitato può vedere gesti o movimenti di una persona come una minaccia e diventare aggressivo. Il cane quindi, come anche le persone, deve essere abituato a stare in mezzo alla gente, abituato a camminare e aver ricevuto un addestramento idoneo.

Cane Montagna

Fatta questa premessa prolissa ma che definisce le principali problematiche che si presentano durante una escursione ecco le regole per poter portare il proprio cane in escursione.

REGOLE DI BASE:

  • Non tutte le escursioni di gruppo sono adatte ai cani pertanto vanno verificate con la guida.
  • Non sono ammessi cani di grossa taglia, se il cane tende a scattare può trascinare la persona a terra.
  • Non sono ammessi altri animali domestici al di fuori del cane.
  • E’ ammesso un solo cane per gruppo, si possono valutare eccezioni solo se si conoscono già sia i proprietari che gli animali.
  • Sia il proprietario che il cane devono essere già abituati a fare escursionismo in montagna, pertanto se è la prima volta per tutti e due occorre che prima sia il proprietario del cane a fare qualche escursione senza il proprio animale domestico per conoscere i suoi limiti e capacità.
  • Nei trekking di più giorni non è possibile portare cani.

COSA E’ POSSIBILE FARE CON IL PROPRIO CANE:

Escursioni fino alla media difficoltà dove però non sono presenti: tratti attrezzati, sentieri esposti, sentieri rocciosi e pietraie, parchi e riserve naturali, dove ci si ferma in strutture per pranzi o pernotti. Occorre sempre chiedere alla guida prima di iscriversi.

PRENOTAZIONE GITA:

Occorre prenotare almeno 4 giorni prima della data della gita segnalando la presenza dell’animale e indicando la razza, la taglia e l’età. L’iscritto verrà contattato dalla guida per un colloquio. Questo serve per dare alla guida il tempo necessario a chiedere o informare se nel gruppo ci sono persone allergiche o che non gradiscono la presenza di animali, in quel caso non sarà possibile accettare l’animale. La priorità viene data alle persone pertanto anche nel caso un gitante si iscrive il giorno prima dell’escursione e non tollera gli animali l’organizzazione è autorizzata ad escludere l’animale dall’escursione.

VIAGGIO IN AUTO CON IL PROPRIO CANE

Portare il cane in auto comporta secondo il codice della strada delle regole (gabbietta, museruola o altri strumenti di sicurezza), pertanto il proprietario dovrà provvedere in autonomia a propria cura e carico a raggiungere il luogo di partenza dell’escursione. Non è possibile quindi partecipare al viaggio in condivisione, salvo ci sia qualcuno tra i partecipanti disposto ad occupare l’auto insieme al cane e al suo padrone e che non comporti una spesa maggiore nei costi di viaggio condivisi.

COSA PORTARE

  • Ciotolina per l’acqua e per il cibo
  • Museruola
  • Guinzaglio
  • Sacchetto per raccogliere gli escrementi
  • Cibo e acqua per il proprio cane

NORME DI COMPORTAMENTO

  • Il proprietario del cane deve essere in grado di gestire il proprio animale in completa autonomia e deve attenersi scrupolosamente alle indicazioni della guida, pena l’esclusione immediata dal gruppo. La guida può escludere l’animale ed il suo padrone se ritiene che l’animale non sia idoneo a restare nel gruppo.
  • Il cane deve essere governato al guinzaglio e non va lasciato libero salvo decisione da parte della guida.
  • Il cane ed il suo padrone devono restare in testa al gruppo durante la marcia mantenendo una distanza di circa 20 metri. Serve ad evitare che il cane non vada ad interferire nella marcia del gruppo.
  • Occorre portare la museruola che dovrà essere indossata solo nel caso la guida lo ritenga utile per la sicurezza del gruppo e dell’animale stesso.

ASSICURAZIONE INFORTUNI ESCURSIONISTI

ASSICURAZIONE INFORTUNI ESCURSIONISTI

Se vuoi maggiori garanzie di tutela durante le uscite in montagna e lungo i sentieri è possibile assicurasi per il solo giorno dell'escursione oppure per l'intero trekking. In accordo con AIGAE e con la compagnia PRAESIFIUM S.p.a. in Join-Venture con AON S.p.a. è prevista una assicurazione giornaliera per i partecipanti alle gite proposte in questo sito.

MODALITA' PER L'ASSICURAZIONE

Per confermare la volontà di assicurarsi occorre, in fase di registrazione attraverso il modulo di iscrizione, spuntare la casella "Assicurazione".

COSTI DI ASSICURAZIONE:

€ 0,50 a persona/giorno

Per esempio: Se partecipi ad una escursione di giornata paghi solo € 0,50. Se partecipi ad un trekking di 3 giorni paghi € 1,50

MASSIMALI ASSICURAZIONE:

MORTE da infortunio € 25.000 
 INVALIDITA’ PERMANENTE da infortunio – franchigia 5%  € 50.000
RSM – rimborso spese di cura a seguito di infortunio con certificato di passaggio dal Pronto Soccorso € 1.000

SCARICA LE CONDIZIONI GENERALI DI POLIZZA: PLURITAS

Elisoccorso

CONDIZIONI DI PARTECIPAZIONE

CONDIZIONI GENERALI DI PARTECIPAZIONE E PRENOTAZIONE

1) Partecipazione alle attività organizzate e Prenotazione
Le attività si svolgono solo al raggiungimento di un minimo e un massimo che è stabilito dalla Guida secondo il tipo di attività e delle difficoltà. La prenotazione delle attività proposte è obbligatoria, ed è considerata valida con conferma scritta a mezzo mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. oppure contattando direttamente la guida al 347.38.63.474 entro i termini previsti dai singoli programmi: nella mail deve essere specificato il numero dei partecipanti, i nomi, l'età, la data e la meta dell'escursione, senza omettere il numero di telefono da contattare in caso di modifica o annullamento dell'escursione). Nel caso sia prevista una caparra, l’iscrizione è ritenuta valida solo successivamente al ricevimento della somma specificata a titolo di acconto. Il saldo è da versare direttamente alla guida il giorno dell’escursione (e non diversamente specificato nei singoli programmi). Una volta giunta la richiesta, verrà inviata una mail di conferma. Le prenotazioni vengono registrate secondo l'ordine cronologico del loro arrivo. Se il numero minimo di partecipanti non è raggiunto, la Guida si riserva la possibilità di annullare l’attività, oppure mantenerla prevedendo un adeguamento del prezzo proposto.

2) Disdette e annullamenti
Per le attività giornaliere è possibile disdire la prenotazione senza nessun costo entro tre giorni (h 7.00am max) dalla data della gita. Oltre tale tempo dovrà essere versata la tariffa guida. (es. Escursione della domenica disdetta possibile entro le ore 7.00am del Giovedì – Escursione del Sabato disdetta possibile entro le ore 7.00am del Mercoledì). Per le attività di più giorni viene richiesta una caparra confirmatoria non rimborsabile, salvo si venga sostituiti da altro partecipante o nelle modalità e tempi specificati in ogni singolo evento all'atto dell'iscrizione. Di norma, ma occorre guardare le specifiche condizioni di ogni proposta, in caso di cancellazione 15 gg prima dell'evento, verrà richiesto l'intero ammontare inclusa la cassa comune. Qualora l'attività sia annullata per motivi di forza maggiore saranno rimborsate le somme versate (detratte le eventuali spese bancarie e le eventuali trattenute subite dalle strutture prenotate in quanto non sono costi che dipendono dalla volontà della guida), senza che possa essere richiesto alla guida nessun risarcimento supplementare. In caso di rinuncia al momento della partenza dell'escursione, o il partecipante decida di interrompere l'escursione e di tornare o proseguire in autonomia, le somme versate e i saldi saranno interamente trattenuti e richiesti e non vi sarà alcuna responsabilità penale ed amministrativa da parte della guida. Nel caso non sussistessero, ad insindacabile giudizio della Guida, le condizioni per un corretto e sicuro svolgimento dell’attività proposta, la stessa potrà essere annullata in qualsiasi momento. La Guida si impegna, nel limite di mezzi e di tempo disponibili, ad informare le persone prenotate.

3) Responsabilità dei partecipanti e della Guida
Ogni partecipante alle attività esonera la Guida da ogni responsabilità per infortuni, incidenti o danni che dovessero verificarsi durante i trasferimenti per le località di partenza, sia all'andata sia al ritorno. Ogni attività proposta è sotto la tutela e la responsabilità della Guida. La responsabilità della Guida è da intendersi dall’inizio effettivo dell’attività di accompagnamento fino alla fine del percorso e solo nel caso in cui il partecipante si uniformi a tutte le indicazioni fornite dalla Guida (attrezzatura, abbigliamento, etc). Se richiesto, il partecipante dovrà adeguarsi, in qualsiasi momento nel corso dell'uscita – e far adeguare i minori da lui accompagnati –, con prontezza e diligenza, al comportamento indicato dalla Guida o dai suoi eventuali Collaboratori, pena la decadenza di qualsiasi responsabilità della Guida, e dei suoi eventuali Collaboratori, verso l'incolumità del partecipante stesso. A suo insindacabile giudizio la Guida potrà, in ogni momento, a tutela della sicurezza e del benessere dei partecipanti (anche di un solo), modificare in modo anche sostanziale il programma senza che ciò possa in alcun caso dar luogo a contestazioni da parte dei partecipanti, ad esempio, in occasione di maltempo, in caso di infortunio o grave stanchezza di uno dei partecipanti, e in ogni altro caso di pericolo attuale o presunto. Chi, per propria volontà, lascia il gruppo durante l'attività deve darne tempestiva comunicazione alla Guida; da quel momento non sarà più considerato facente parte dell'escursione e si allontanerà a suo rischio e pericolo. E' richiesta l'osservanza di ogni elementare norma di rispetto per l'ambiente in cui si svolge l'attività. La Guida si riserva la facoltà di non accettare chi non in possesso di equipaggiamento adeguato, al fine di garantire ai partecipanti la sicurezza e la buona riuscita dell'escursione.

4) Obblighi dei partecipanti
Chiunque intenda partecipare alle attività proposte, deciderà sulla base della propria preparazione fisica e tecnica, valutate le prevedibili difficoltà sulla base del programma e delle altre informazioni disponibili, circa l'opportunità di aderire e di prenotare. Le attività proposte si svolgono in ambiente naturale dove sussistono rischi legati alla normale frequentazione del medesimo e dove è richiesta consapevolezza e attenzione a evitare gli eventuali fattori di rischio (tratti esposti, animali selvatici, ostacoli naturali, ecc...). I partecipanti hanno l’obbligo di osservare un comportamento disciplinato e corretto nei confronti della Guida e degli altri partecipanti. Devono, inoltre, prendere visione al momento della prenotazione delle caratteristiche dell'escursione (difficoltà, lunghezza, dislivello, tempi di percorrenza, etc.), eventualmente confrontandosi e chiedendo chiarimenti alla Guida. All'atto della prenotazione il partecipante si impegna ad osservare il programma dell'attività scelta ed il presente Regolamento. Per ogni attività è indicato il luogo e l'ora del ritrovo. I partecipanti devono raggiungere il luogo del ritrovo con mezzi propri. Chi, per qualsiasi motivo, dovesse ritardare o rinunciare a presentarsi, è tenuto ad avvisare tempestivamente la Guida telefonicamente. Il tragitto dal luogo di ritrovo al luogo di partenza dell'escursione è a carico dei partecipanti e sotto la loro responsabilità.

5) Prezzi
Ad ogni attività proposta è associato un costo che include il rimborso spese di accompagnamento a norma di legge. Eventuali spese extra saranno dettagliate nella sezione prezzi di ogni singola attività. In caso di utilizzo di mezzi privati, i partecipanti divideranno tra di loro le spese sostenute facendosi carico anche della quota spettante alla Guida.

6) Accettazione del regolamento
La prenotazione e la partecipazione alle attività proposte comportano la conoscenza e l’accettazione incondizionata di tutti gli articoli del presente regolamento e di tutto quanto previsto nel programma di ogni singola attività proposta.

7) Informativa ex art. 13 D. Lgs 196/2003 (protezione dati personali)
La prenotazione e la partecipazione alle attività proposte da Adamo Davide sono garantite nel pieno rispetto del D. Lgs 196/2003, in forma cartacea e digitale. Durante lo svolgimento delle attività saranno scattate delle foto che potranno esser poi pubblicate sul sito www.northwestrekking.it o altri siti gestiti direttamente da Adamo Davide (ad esempio, pagina Facebook, etc) al fine di raccontare, documentare e illustrare l’attività svolta. Chi non desidera comparire sulle pagine del sito può farne espressa richiesta inviando una mail all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Nella scheda di partecipazione alle singole attività verrà sempre e comunque richiesto il consenso al trattamento dei dati e all'uso delle immagini.

8) Aggiornamento Marzo 2020 - INFEZIONE DA COVID-19
Ecco le regole di carattere generale, prendendo ispirazione dal sito del Ministero della Salute:

  • Iscriviti soltanto se non presenti sintomi influenzali.
  • Iscriviti soltanto se nelle ultime due settimane non hai avuto contatti con persone influenzate, o sei stato nelle zone del focolaio.
  • Se nei giorni antecedenti alla gita presenti sintomi influenzali (tosse secca, mal di gola, febbre), ti prego di comunicarmelo tempestivamente e nel caso la tua iscrizione verrà annullata, senza alcuna penale (ad esclusione dei trekking di più giorni dove ci sono prenotazioni di strutture o rifugi in quel caso purtroppo non dipende da me).
  • Il viaggio in auto sarà con massimo 4 occupanti per ciascuna vettura in modo da non sovraffollare l’abitacolo e restare a debita distanza.
  • Se ti scappa qualche colpo di tosse o starnuto copriti la bocca e il naso usando il gomito o meglio con un fazzoletto e poi gettalo subito in un sacchetto chiudibile ermeticamente (quelli ikea per gli alimenti sono ottimi). Lo getterai successivamente a casa o nel primo cestino.
  • Durante la gita evitiamo il contatto quando siamo sudati, rinunceremo per un po’ alle strette di mano e ai baci e abbracci arrivati in cima.
  • Laviamoci le mani una volta arrivati al bar o dove si ha la possibilità di farlo e se avete la fortuna di avere il gel disinfettante usatelo anche durante la gita.
  • Visto che le temperature sono ancora fredde, usiamo i guanti il più possibile.
  • Se ti fa sentire più sicura (sicuro) ma soprattutto se durante la gita ti accorgi di avere qualche sintomo, avvisami e rimani a distanza di circa 2 m dalle altre persone del gruppo. In quel caso indossa la mascherina durante il viaggio in auto. (ne ho qualcuna in dotazione solo per le emergenze).
  • Se nei giorni successivi alla gita presenti sintomi influenzali di un certo rilievo o peggio ti viene diagnosticato il virus ti prego di comunicarmelo tempestivamente, nel rispetto della tua privacy e senza comunicare dati, informerò i partecipanti alla gita di quel giorno. E’ importante!

INFORMAZIONI UTILI

INTERPRETARE LE DIFFI...

Difficoltà escursionistiche

Come capire se l'escursione che hai visto fa per te!

Interpretare le difficoltà escursionistiche non è cosa semplice per chi è alle prime armi. Qui trovi la descrizione delle scale di difficoltà sia secondo il CAI - Italia (T - E – EE…) e sia secondo il CAS – Svizzera (T1 – T2 …) ...

Leggi tutto...

COME PARTECIPARE ALLE...

Thumb Emoticonquestion

Gite in montagna organizzate con partenze da Milano e Novara.

Perché camminare con noi? Perché andare per monti significa conoscere il luogo che stai visitando e non è semplicemente il seguire zaino in spalla un sentiero indicato da un cartello o segnato su una mappa o il raggiun...

Leggi tutto...

INFORMAZIONI UTILI

INTERPRETARE LE DIFFI...

Difficoltà escursionistiche

Come capire se l'escursione che hai visto fa per te!

Interpretare le difficoltà escursionistiche non è cosa semplice per chi è alle prime armi. Qui trovi la descrizione delle scale di difficoltà sia secondo il CAI - Italia (T - E – EE…) e sia secondo il CAS – Svizzera (T1 – T2 …) ...

Leggi tutto...

COME PARTECIPARE ALLE...

Thumb Emoticonquestion

Gite in montagna organizzate con partenze da Milano e Novara.

Perché camminare con noi? Perché andare per monti significa conoscere il luogo che stai visitando e non è semplicemente il seguire zaino in spalla un sentiero indicato da un cartello o segnato su una mappa o il raggiun...

Leggi tutto...

CONTATTAMI


WhatsApp           Messenger

CONTATTAMI

WhatsApp

oppure


Messenger

ISCRIVITI AL CANALE


Telegram

Ricevi notizie e le news dell'ultim'ora sulle gite in tempo reale

ISCRIVITI AL CANALE


Telegram

Ricevi notizie e le news dell'ultim'ora sulle gite in tempo reale

Per entrare nell'area riservata effettua il login. Se non sei registrato devi registrarti come utente
 Davide Adamo - Accompagnatore di Media Montagna
     Via Monte Rosa 40
     20081 ABBIATEGRASSO (MI)
 Tel.: +39 347 38 63 474
 Email: info@northwestrekking.it

Associato a:

Amm Lombardia

GEA SIEB
SINW

 

Se vuoi ricevere la newsletter con le nuove proposte inserisci il tuo nome e la tua mail. ATTENZIONE: Con questa iscrizione ricevi solo la newsletter. Per iscriversi alle gite occorre registrarsi come utente.

Abilita il javascript per inviare questo modulo